Aglianico del Volture

Aglianico del Volture

 

Nell'ambito dei vini di qualità, verso i quali orientarsi per un regalo di sicuro effetto o per rendere memorabile una cena, non può non essere citato l'Aglianico del Vulture: si tratta di un vino pregiato che viene prodotto nella zona nord-ovest della provincia di Potenza, in Basilicata, caratterizzato da un colore rosso rubino che può assumere dopo un periodo di invecchiamento dei riflessi color arancio.

Ogni anno vengono prodotte circa due milioni e mezzo di bottiglie di questo ottimo vino rosso.
Denominato "Barolo del Sud" per le sue caratteristiche di assoluto pregio, è uno dei vini rossi più importanti e conosciuti d'Italia, apprezzato in tutto il mondo.
La zona del Vulture permette di ottenere un vino delicato dal sapore asciutto e sempre più vellutato con il trascorrere degli anni e le sue uve si coltivano sulla colline tra i 200 e 700 s.l.m.

Nel 1971 ha ottenuto la certificazione come vino DOC, denominazione di origine controllata, e nel 2010 è diventato DOCG, cioè a denominazione di origine controllata e garantita dei vini ed in particolare è stato denominato uffialmente “Aglianico del Volture Superiore”.
Nella storia

Il nome Aglianico deriva dal termine "Ellenico" che significa: proveniente dalla Grecia.

Molte le testimonianze sia sul territorio che in letteratura sulla presenza di questo prodotto come uno dei capisaldi dell'economia locale. Il poeta latino Orazio fu un grande estimatore di questo vino lucano ed essendo originario di Venosa, l'attuale Vulture, da qui prende il suo nome e qui oggi continua la sua produzione.

Le sue caratteristiche:

  • 11,5 – 13% di alcool
  • colore fra il rosso rubino e il granato a seconda dell'invecchiamento
  • profumo fragrante che ricorda i frutti rossi
  • gusto deciso che a seconda dell'invecchiamento guadagna morbidezza

Può essere definito “riserva” dopo almeno 5 anni di invecchiamento in Barrique.

Si tratta di un vino molto versatile e ben strutturato, che incontra il gusto anche dei palati più esigenti. L'Aglianico è un vino che si abbina bene con selvaggina, arrosti  e formaggi stagionati. Viene servito a 18-20°.

Ne esiste, inoltre,  una versione spumatizzata ideale per accompagnare i dolci e dessert e in questo caso meglio servirlo a 8-12°.

Un curiosità: tutti gli anni a Venosa viene organizzata una manifestazione in onore dell'Aglianico del Volture denominata  Aglianica Wine Festival. 

Fonte immagine: Flickr.com